Cos'è la religione?

Ci sono molte definizioni di religione.  Non è così facile stabilire esattamente cosa sia la religione e poi assicurare che la definizione distingua la religione dalla magia e dai culti e dalle sette.  Molte persone offrono definizioni senza molta conoscenza dell'ampia gamma di fenomeni religiosi e delle diverse manifestazioni culturali della religione.  È un malinteso piuttosto comune pensare che la religione abbia a che fare con dio, o dei ed esseri soprannaturali o una dimensione soprannaturale o spirituale o una realtà più grande.  Niente di tutto ciò è assolutamente necessario perché ci sono religioni che sono senza questi elementi. 

 In questo millennio ci sono più di 6,2 miliardi di persone sul pianeta terra.  La maggior parte di loro dichiarerebbe di essere religiosa in qualche modo.  Si fanno stime approssimative che collocano le persone nelle varie tradizioni.

  • Cristianesimo: 2 miliardi
  • Islam: 1,3 miliardi
  • Induismo: 900 milioni
  • Laici/Nonreligiosi/Agnostici/Atei: 850 milioni
  • Buddismo: 360 milioni
  • religione tradizionale cinese: 225 milioni
  • primitivo-indigeno: 190 milioni
  • Sikhismo: 23 milioni
  • Religione Yoruba: 20 milioni
  • Juche: 19 milioni
  • Spiritismo: 14 milioni
  • Giudaismo: 14 milioni
  • Baha'i: 6 milioni
  • Giainismo: 4 milioni
  • Scintoismo: 4 milioni
  • Cao Dai: 3 milioni
  • Tenrikyo: 2,4 milioni
  • Neopaganesimo: 1 milione
  • Unitarian-Universalism: 800 mila
  • Scientology: 750 mila
  • Rastafarianesimo: 700 mila
  • Zoroastrismo: 150 mila

Le tre religioni che fanno proselitismo, che cercano attivamente più membri sono: Cristianesimo, Islam e Buddismo.  L'Islam è la più rapida crescita delle tradizioni e molto probabilmente avrà il maggior numero di aderenti nel mondo entro il 2020.
Alcune di queste religioni non credono in un dio.  Alcune non credono nella sopravvivenza dell'anima.  Alcune credono in più di un dio.  Che cosa hanno che le rende religione? 

Ecco una definizione che cattura il nucleo comune e tuttavia distingue la religione da altre istituzioni e fenomeni.  È di Federick Ferré nella sua opera Basic Modern Philosophy of Religion.
Caratteristiche della religione

Sono le caratteristiche comuni o tratti familiari dei membri della categoria o "famiglia" della religione.  Proprio come i membri della famiglia, non tutti i membri devono avere tutti i tratti, ma la maggior parte di essi ha la maggior parte dei tratti.  Più qualsiasi fenomeno umano dimostra questi tratti, più è probabile che venga incluso in questa categoria di istituzioni sociali conosciuta come religione.

Caratteristiche comuni: (tratti familiari)

  • nozione di una divinità o di un assoluto, ciò che è di ultima preoccupazione e importanza
  • idee sulla natura degli esseri umani
  • l'idea della provvidenza divina, del destino, del fato
  • idea e significato della storia umana
  • spiegazione del problema del male
  • descrizione del problema centrale della vita e della sofferenza umana idea di una vita dopo la morte
  • un concetto di mondo
  • idee di comunità umana e di etica - un codice morale 

 Religioni dell'Occidente - l'unico DIO

Le religioni dell'Occidente - Ebraismo, Cristianesimo e Islam condividono alcuni tratti comuni o caratteristiche che le distinguono dalle altre religioni di questo mondo.

a. credenza in un solo dio

b. credenza in una storia lineare

c. credenza in una sacra scrittura - il libro

Queste caratteristiche comuni legano insieme le tre tradizioni dell'Occidente.  Condividono molte idee simili.  Tra quelle condivise ci sono:   Un dio ha fatto l'universo e con esso l'inizio del tempo e quell'unico dio porrà fine all'universo.  Ogni uomo ha un'anima e alla morte del corpo l'anima si separa dal corpo e va in un'altra dimensione.  C'è un giudizio da fare riguardo al valore morale dell'anima alla morte per una ricompensa eterna o la sua mancanza.  Il tempo è lineare e c'è solo un periodo di esistenza per gli individui e per l'intero universo. Ci possono essere variazioni da questi principi fondamentali della fede o delle credenze religiose, tuttavia, queste sono idee abbastanza tipiche per la maggior parte delle religioni dell'Occidente.